The Alpha States feat. Serena Napolitano - Mafia Stop (2021)-RadioSpia

RadioSpia

RadioSpia 19

The Alpha States feat Serena Napolitano - Mafia Stop (2021) [single song]

Label: RadioSpia
Release date: 15 Oct, 2022
UPC: 198004632003
Catalog: RadioSpia 19 - RS 19
Genre: Electronic / Spoken Word with music
Mood: Sonic poetry, social
Comments: mixed in 5.1 and encoded for binaural audio on hi-end audio equipment

Stores:19-Mafia Stop (2021)
iTunes store / Apple Music: (
link)
Amazon UK: (
link)
Amazon.com store: (
link)
Amazon.it store: (
link)
7 digital:
(link)


Streaming:
Spotify (
link)
Qobuz (hi-res): (
link)
Deezer (
link)
YouTube (
link)


Dancer_2


Song:

Mafia Stop (2021) [2:42]
(Serena Napolitano – Marco Maffei)

ISRC IT-WIW-21-00006

Performed by:

- Serena Napolitano: Vocals, paper noises, kalimba, percussions

- Marco Maffei: Guitar, piano, percussions, analog and digital synt, effects, noises
 


Dancer_1
 


Credits:

- Cover picture: Niki dell'Anno; cover art: The Gorky
- Cover painting: “Quis ut Deus” (Acrylic on canvas 115 cm x 80 cm, 2021 - by Spina.Police
)

- Recorded and edited by Marco Maffei between May and September, 2021
- Mixed in 5.1 and mastered by Marco Maffei at Mastering.it audio labs in Sept 2022
 (www.mastering.it)
- Lyrics by Serena Napolitano
- Music by Marco Maffei
- Publisher: RadioSpia Publishing
- (C) (P) 2022 RadioSpia records

 

Video: Not Yet (At the moment, you can watch the video in selected cinemas only)

ISRC Video IT-M9O-22-00001; ISRC Audio IT-WIW-21-00006 (link)
Mafia Stop (frame)


Some instruments played: Fender Telecaster guitar – Digitally emulated guitar amps – Acoustic upright piano - Kalimba - Fabriano crumpled paper - Triangle and various percussions - Ebow – TC Electronics synth - Jen analog synth - Arturia virtual synth - Telefunken, Neumann and Sennheiser mics - Focusrite, Urei and DBX dynamics - Yamaha, TC, Universal Audio and Lexicon outboards - MOTU AD / DA – Drawmer and Focusrite preamps.
 

------

Mafia Stop (2021)

(lyrics by Serena Napolitano)


Foggia è la nostra città

La mia città

Ed è bellissima

Ogni angolo di Foggia è antico

Come la Cattedrale e il Pozzo di Federico II

E poi a Foggia ci sono molte tradizioni

Come le cartellate

O i calzoncelli ripieni a Natale

Ultimamente, però, c'è anche un'altra tradizione

Quella delle bombe

Anche quelle sono ripiene

Ma scoppiano e fanno paura

Ma non perché a Foggia c'è la mafia

Lo fanno giusto per gioco!

Io però sono felice di essere foggiana

Perché noi siamo gentili e ospitali

Se vai al bar con un amico a prendere un gelato

Devi fare a gara per chi deve pagare

E se bussi a casa di qualcuno all'ultimo minuto

C'è sempre un posto a tavola

A volte

Possono entrare anche senza chiedere il permesso

Armati

E possono anche uccidere

Così, per caso, alle due di pomeriggio

Nel tuo bar

Come è successo a Francesco Traiano

Ma non perché a Foggia c'è la mafia

E Francesco Traiano non è morto per gioco.

Adesso proviamo a rivedere Foggia

Vi sembra più la stessa?

La Cattedrale è sempre lì

Ma ci sono cicatrici che l'attraversano

Ci sono cicatrici che l'attraversano

Qualcosa è cambiato, ma nella nostra mente

La mafia non è più forte di noi

È solo più vigliacca


--/--

(Video credits):
Un video prodotto da RadioSpia®, Comitato Cittadino “La Società Civile”, Niki Dell’Anno / Wildrat Film

ISRC IT-M9O-22-00001

Regia di Niki Dell’Anno e Marco Maffei

Coreografie: Lucia Fiore / Spazio Danza - Danzatrice: Mariasole Di Cosmo

Testo e voce narrante di Serena Napolitano - Musiche scritte ed eseguite da Marco Maffei

Girato presso il Teatro Regio di Capitanata (per gentile concessione)

Il video è stato realizzato con il gentile contributo di: Fondazione dei Monti Uniti, Fondazione Antiusura Buon Samaritano, Coop Alleanza 3.0 in collaborazione con l’Associazione Culturale Mamamà

RingraziamentiLucia Aprile, Barbara Di Francesco, Diego Pecorella, Carlo Bonfitto, Ivan Forte, Alfonso Siani, Gianluca Di Bari, Giovanna Maffei, Giovanni Spinapolice, CSV Foggia, Giovanna Greco, Angela Lisena, Stefania Gramazio

Costumi di scena: Fansuits, Sartoria Shangrillà, Spazio Danza

Opera artistica in scena: “Quis ut Deus?” - acrilico su tela 115 x 80 cm, di Spina.Police

Partner divulgativi: Sala Farina di Foggia, Città del Cinema di Foggia, L’Altrocinema Cicolella di Foggia, Cineteatro Adriatico di Vieste, Cineteatro dell'Opera di Lucera, Foggia TV, Cinema Cicolella di San Severo

To Store